Scuole fb_img_1474579304826

Published on novembre 22nd, 2016 | by scuole-user

0

Manzoni (Liceo Classico – Lab. del prof. Cosimo Mero)

LICEO CLASSICO ALESSANDRO MANZONI

Via Orazio, 3
20123 Milano

02.87.65.89 – 02.86.45.17.08

www.liceoclassicomanzoni.gov.it

Intervista a Cosimo Mero

+ Conosci l’insegnante e il suo metodo di lavoro

LABORATORIO DI RICERCA TEATRALE
Requisiti dei partecipanti:
• desiderio di provarsi in una ricerca guidata di creatività
• disponibilità a conoscere meglio se stessi entro percorsi in progress delle potenzialità espressive attinenti al nostro corpo (in teatro la dimensione del linguaggio del corpo è fondamentale) e con esso la voce, il controllo delle emozioni, la concentrazione, l’autoascolto, il rilassamento
• non è necessario saper recitare nel senso tradizionale del termine
• la disponibilità a partecipare con costanza perché l’idea di teatro perseguita rende indispensabile ogni soggetto via via coinvolto

METODO
Si articola in due sequenze principali di lavoro:
• quello della preparazione “fisica” per sostenere la parte nel tutto
• quello della creazione delle sequenze-scene di un testo che deve diventare teatrale e in cui confluiscono le precedenti ricerche, e più precisamente:
• esercizi di psicomotricità e di consapevolezza delle risorse del corpo-attore
• esercizi contestualizzati di movimenti scenici e di relazione fra corpi-attori
• esercizi di potenziamento della voce e di ortofonia
• esercizi di affabulazione pertinente ad un tema e di improvvisazione scenica
• Analisi del testo in funzione della sua spazializzazione e visualizzazione ed eventuale adattamento del medesimo alle esigenze specifiche.
• Definizione delle varie implicazioni culturali, storiche, estetiche ecc. del testo sulla base dell’analisi e delle esigenze di realizzazione.
• Studio dell’intenzionalità comunicazionale del testo nella sua globalità e nelle sue singole componenti sino all’analisi dettagliata degli elementi linguistici.
• Messa in spazio funzionale ad una presentazione dei risultati
• ogni momento creativo ne prevede uno riflessivo finale al fine di rendere consapevole ogni percorso compiuto dal gruppo

FINALITA’
• Sviluppo delle capacità creative e dei e dei mezzi “corporei” coscienti (gesto, voce, dizione) ai fini di una comunicazione teatrale (da non dimenticare che lo stesso mondo è un teatro)
• affinamento della disponibilità ad operare in gruppo grazie ad una esperienza di relazione creativa assai utile e valida tanto per i timidi e introversi quanto per gli espansivi e preponeranti
• miglioramento dell’autostima tramite una maggiore valorizzazione delle proprie capacità e abilità espressive, psicodinamiche e verbali.
• Impiego di competenze già acquisite che diverranno risorse per la buona riuscita dello spettacolo finale (musicali, tecniche audio, di ripresa, videocomputer, registrazione ecc.)
Per tutti comunque una sana esperienza che permette di sperimentare anche un modo diverso di fare scuola.

Fotografie

a.s. 2015/2016: “L’orto del destino” – opera teatrale tratta dalla Tempesta del Giorgione

–> programma di sala con spiegazione dello spettacolo
–> locandina


Disclaimer
Le fotografie utilizzate in questa pagina sono presenti online nei siti web o nelle pagine Facebook delle Scuole o delle Compagnie, sono ritenute di pubblico dominio e sono offerte gratuitamente agli utenti a fini di promozione e di informazione.



Back to Top ↑